fbpx
come riattivare il metabolismo

Come riattivare il metabolismo in modo sano e veloce

Salute e benessere: come riattivare il metabolismo e tornare in forma

Tutti sognano di averlo più veloce ed efficiente, ma in pochi sanno cos’è esattamente e come funziona: stiamo parlando del metabolismo.

Sebbene, soprattutto a una certa età e quando si ha qualche chilo di troppo, il metabolismo lento può rappresentare un problema, non bisogna rassegnarsi perché non è mai troppo tardi per capire come riattivare il metabolismo in modo sano e tornare in forma velocemente. Ecco qualche consiglio utile!

Cos’è e come funziona il metabolismo?

Il metabolismo è l’insieme dei processi biochimici che trasformano ciò che mangiamo in energia. A seconda delle richieste dell’organismo, infatti, il nostro corpo riceve, immagazzina e utilizza una certa serie di nutrienti. 

Gli elementi che concorrono sono, in primis, il consumo energetico e l’introduzione del cibo, insieme ad altri fattori come la genetica, l’attività fisica, l’età, lo stile di vita e l’attuale forma fisica. È importante che il metabolismo sia veloce perché tende a trasformare e bruciare più rapidamente il cibo che mangiamo, a differenza di un metabolismo “lento” che lo farà con più tempo.

In particolare, è utile conoscere il proprio metabolismo basale, ovvero l’insieme di reazioni che soddisfano il fabbisogno calorico necessario al mantenimento delle nostre funzioni vitali in condizioni base, ovvero quando siamo completamente a riposo, con neutralità termica e a digiuno da almeno 12 ore.

Aumentando l’attività, da questo stato di base, aumentano anche le necessità del nostro organismo e consumiamo più facilmente quello che ingeriamo. Quindi, è facile intuire che per mettersi in forma bisogna seguire una dieta equilibrata e accelerare il metabolismo, incrementando il dispendio energetico.

Come riattivare il metabolismo in 5 mosse

Ci sono delle strategie semplici per dare una scossa al metabolismo. Si tratta di piccole regole di buon senso che aiutano il nostro organismo a riprendere il ritmo e a utilizzare, con la giusta velocità, tutta l’energia fornita dagli alimenti che ingeriamo. 

Ecco qualche consiglio prezioso su come riattivare il metabolismo:

1.Fare esercizio fisico

Senza dubbio è il modo più efficace  perché incrementare la massa magra aiuta a stimolare il metabolismo. I muscoli, infatti, sono organi che consumano più energia rispetto alla massa grassa, avendo la necessità di rinnovarsi costantemente. Ogni kg di muscolo aumenta il metabolismo di quasi l’1,5%.

Oltre a fare attività fisica costante, se svolgi un lavoro che ti costringe a stare seduto per molte ore, fai una pausa ogni ora per una breve passeggiata o fai qualche semplice esercizio per la parte inferiore o superiore del corpo.

2. Ridurre lo stress

Lo stress è uno dei peggiori nemici del metabolismo. Quando un corpo è sottoposto a un pericolo, fisico o psicologico, si innesca una risposta rapida atta a proteggere l’organismo. I muscoli tendono a non crescere perché il corpo è impegnato a rispondere agli stimoli e non si occupa della rigenerazione delle fibre muscolari, quindi questi tessuti non potranno metabolizzare le riserve energetiche: si avvia così un circolo vizioso, nel quale la massa magra non aumenta e quindi non si riesce ad attivare il metabolismo.

Combatti lo stress con sedute di meditazione, pause rilassanti, hobby che ami, quattro chiacchiere con gli amici e tutto ciò che ti fa stare bene.

3. Bere molto

Il corpo ha bisogno di mantenersi idratato durante tutto l’arco della giornata: assumi almeno due litri di acqua al giorno, la quantità di liquidi necessaria a svolgere molteplici funzioni fondamentali per il nostro corpo, come fornire l’acqua necessaria alla vita delle cellule, termoregolare il nostro corpo, reintegrare i liquidi che espelliamo con le urine, normalizzare l’attività intestinale ed espellere tossine.

Vanno benissimo, anzi, sono consigliati infusi a freddo di vegetali ed erbe aromatiche per rendere una buona dose d’acqua più appetibile e funzionale per il metabolismo.

4. Fare pasti equilibrati

Tutti i nutrienti, carboidrati, proteine e grassi, nelle giuste dosi, insieme ad abbondante frutta e verdura, sono importanti  per apportare benefici alla tua forma fisica, oltre che influire positivamente sul tuo umore.

5. Aumentare l’apporto di cibi Sirt

Sono circa una ventina e vengono così chiamati perché riescono ad attivare le proteine sirtuine e hanno la capacità di regolare una grande quantità di processi legati al metabolismo, stimolandolo.

Proprio per questo, i cosiddetti  Sirt food sono alla base della famosa dieta Sirt, che aiuta a bruciare più velocemente le calorie assunte, favorendo un dimagrimento rapido e l’incremento della massa muscolare, grazie all’accelerazione del metabolismo indotta dalle sirtuine.

Come seguire la Dieta Sirt per attivare il metabolismo?

La Dieta Sirt prevede l’assunzione di cibi prevalentemente vegetali, ricchi di antiossidanti, che vanno consumati quotidianamente, alternandoli durante la settimana, e abbinandoli a fonti proteiche, come il pesce, la soia o le uova. 

Per dimagrire con la dieta Sirt, anche chiamata la “Dieta del gene magro” dai suoi due ideatori, puoi avvalerti dei prodotti di Dr. Ritelì, disponibili sul nostro shop online.

Tra questi il fondamentale succo Sirt fitoterapico, un concentrato dei più potenti cibi Sirt (cavolo riccio, prezzemolo, sedano verde, mela verde, succo di limone, tè verde matcha e zenzero) che consentono di attivare il metabolismo attraverso le sirtuine.

Inoltre, puoi acquistare shake in diversi gusti, integratori drenanti e anche tanti pacchetti di prodotti specifici pensati per ogni esigenza.

Contattaci per ricevere maggiori informazioni: il nostro team vanta una profonda conoscenza delle piante officinali e dell’arte galenica a servizio del benessere. 

Condividi questo post