fbpx
matcha-proprietà

Tè verde matcha: 5 proprietà che lo rendono un perfetto alleato Sirt

Le proprietà del Tè matcha, l’elisir dei medici buddisti da gustare a casa in ogni momento

Considerato in Giappone come un vero e proprio elisir di benessere, il tè verde matcha sta rapidamente guadagnando popolarità in tutto il mondo, non solo grazie al suo gusto gradevole, ma soprattutto per i molteplici benefici che un suo consumo regolare apporta all’organismo.

Andiamo allora a scoprire tutto sul Tè matcha, le proprietà che possiede e come inserirlo in un piano alimentare equilibrato e ipocalorico come la dieta Sirt.

Benessere dall’Oriente: storia e tradizione del Tè verde matcha

Il tè matcha è una varietà di tè verde che viene coltivato in Giappone all’ombra, in vaste piantagioni riparate dal sole.

La mancanza di luce, infatti, induce la pianta a produrre clorofilla, la quale conferisce tutte le sostanze nutritive alle foglie che poi, nel mese di maggio, verranno raccolte a mano, cotte a vapore, essiccate e ridotte in polvere tramite macinatura a pietra.

In Giappone, il suo consumo prevede un vero e proprio cerimoniale: secondo l’antichissima tradizione nipponica deve essere usata una tazza calda e asciutta, in cui mettere la polvere di matcha (da uno a tre cucchiaini) con una paletta in legno; subito dopo si versa acqua calda, non arrivata a bollore, e si mescola velocemente e con movimenti precisi, tramite un’apposita frusta in legno, perfetta per formare la classica schiuma in superficie del tè; per finire il tè va sorseggiato caldo, lentamente e rigorosamente senza aggiunta di dolcificanti.

Quali sono i benefici del matcha?

Il matcha non è semplicemente un tè verde in polvere, ma un vero e proprio concentrato di nutrienti ed antiossidanti. Infatti, il matcha è ricco di proteine, vitamina A, C, E, K e vitamine del gruppo B, beta-carotene, ferro, calcio, potassio, fibre, magnesio, polifenoli e catechine.

Proprio in virtù della sua composizione, quelle del tè verde matcha sono proprietà benefiche importantissime per il nostro organismo, infatti:

  • ha un’azione antiossidante: il matcha protegge l’organismo dalle malattie e rallenta l’invecchiamento cellulare dei tessuti;
  • rafforza le difese immunitarie: grazie alla presenza degli antiossidanti e dei polifenoli, questo tè verde contribuisce a rinforzare il nostro sistema immunitario e migliorare lo stato di salute generale;
  • dona energia e concentrazione: essendo ricco di vitamine B1, B2 e C, beta-carotene, sali minerali, polifenoli e teanina, il matcha fornisce energia e aumenta il livello di attenzione e di memoria;
  • drena e dona un senso di sazietà: oltre a favorire la digestione, il matcha drena purifica e riduce il senso di fame;
  • accelera il metabolismo e aiuta a perdere peso: il tè verde matcha è in grado di favorire la termogenesi, che comporta un’accelerazione del metabolismo e una perdita di massa grassa.

Proprio grazie alla sua capacità di accelerare il metabolismo e far perdere peso, il tè matcha è entrato di diritto a far parte dei 20 alimenti Sirt più efficaci.

Cibi sirt: cosa sono e come agiscono sull’organismo

I cibi Sirt sono gli alimenti alla base della dieta Sirt, un regime alimentare diviso in due fasi che non verte sui cibi da eliminare, ma su quelli da introdurre.

Il termine “Sirt” deriva dalla parola “sirtuine” che identifica un gruppo di 7 proteine associate a questi alimenti, in grado di accelerare il metabolismo e facilitare la perdita di peso.

Queste molecole, solitamente si attivano in una condizione di digiuno, ovvero quando il nostro organismo brucia il grasso in eccesso per produrre energia. La particolarità dei cibi sirt, invece, è proprio quella di riuscire ad attivare le sirtuine senza digiunare.

Oltre al tè verde matcha, nei 20 cibi Sirt rientrano: vino rosso, cavolo riccio, fragole, cipolle, soia, prezzemolo, olio extravergine d’oliva, cioccolato fondente (minimo 85% di cacao), grano saraceno, curcuma, noci, rucola, peperoncino thailandese, levistico, datteri, radicchio rosso, mirtilli, capperi e caffè.

Aumentare l’apporto giornalieri di questi cibi, alternandoli e abbinandoli a fonti proteiche, non solo permette di perdere peso, ma anche di aumentare il benessere e la salute.

Per farlo in maniera efficace e riuscire a seguire la dieta Sirt senza commettere errori, la soluzione migliore è ricorrere all’aiuto di integratori naturali, di alta qualità e appositamente formulati, come quelli di Dr. Ritelì.

Ritrova forma ed energie con gli integratori del Dr. Ritelì!

Se sei in cerca di integratori per iniziare una dieta Sirt e sfruttare le proprietà del matcha, i prodotti 100% naturali, vegani e gluten free di Dr.Ritelì sono la scelta perfetta per te.

Puoi provare il nostro kit Accetta la sfida, un pacchetto di prodotti perfetti per iniziare la tua dieta Sirt in tanti gusti invitanti come cacao, fragola, caffè, tè matcha, ma anche cioccolato e cocco.

Ottimo anche il Sirt Shake al caffè e tè matcha, un’alternativa al pasto, gustosa e ipocalorica, che dona energia, accelera il metabolismo e aiuta a perdere massa grassa. Scopri anche il fantastico succo verde fitoterapico Sirt, creato a partire dai più potenti cibi Sirt (cavolo riccio, prezzemolo, sedano verde, mela verde, succo di limone, tè verde matcha e zenzero) che ti aiuterà a perdere peso e a riattivare il tuo metabolismo anche a riposo.

Sempre sul nostro sito, trovi il Succo Sirt bevanda rossa, a base di lampone, fragola, mirtillo, limone, mela, rooibos, tè matcha e inulina di cicoria; una miscela dal gradevole aroma di frutti rossi che ben si alterna al gusto più deciso e forte del succo verde.

Per altre informazioni sui nostri prodotti o se hai bisogno di consigli, contattaci e ti aiuteremo a scegliere gli integratori più adatti alle tue esigenze.

Leggi di più...
nutraceutica-significato

Nutraceutica: significato, effetti e importanza nella prevenzione

Ecco perché avvalersi della nutraceutica e il significato di questo termine

Fin dall’antichità l’uomo si avvale dell’alimentazione per curare e prevenire le malattie. Basti pensare ai rimedi pensati dagli antichi Egizi e ai Sumeri, o all’ayurveda, la millenaria medicina tradizionale indiana che prevede il ricorso al cibo per scopi terapeutici; persino Ippocrate poi, padre della medicina occidentale, considerava l’alimentazione la medicina più potente.

Proprio il principio del “curarsi con i cibi” sta alla base della nutraceutica, la disciplina che studia i nutrienti degli alimenti e il modo in cui essi agiscono sul nostro organismo e benessere.

Ma analizziamo meglio il significato di nutraceutica, in cosa consiste questa disciplina, quali sono i benefici di una dieta nutraceutica e perché riscuote così tanti consensi in tutto il mondo.

Nutraceutica: significato e origine di questa disciplina

Il termine nutraceutica è un neologismo nato dalla fusione delle parole “nutrizione” e “farmaceutica”, coniato nel 1989 da Stephen L. De Felice, fondatore e presidente della “The Foundation for Innovation in Medicine”.

Questa disciplina si occupa di studiare tutti i componenti e i principi attivi dei cibi che hanno effetti positivi sulla salute dell’uomo, i cosiddetti nutraceutici, che curano e/o prevengono malattie e disturbi di varia natura.

Lo scopo della nutraceutica è, dunque, quello di analizzare la relazione tra abitudini alimentari e salute, con un approccio scientifico e rigoroso e con un’attenzione costante a tutti gli studi condotti sui benefici dei nutraceutici sul nostro organismo.

Ma di preciso, cosa sono i nutraceutici e cosa succede al nostro organismo quando li assumiamo? Scopriamone di più.

Cosa sono i nutraceutici e come assumerli?

I nutraceutici sono quei principi nutritivi, contenuti negli alimenti, che hanno effetti benefici sulla nostra salute. Le loro concentrazioni nei cibi, però, non sono tali da garantire questi effetti e, perciò,  vengono estratti e utilizzati per creare integratori alimentari, prodotti erboristici e pasti sostitutivi, oppure per essere addizionati agli alimenti (come nel caso del latte con aggiunta di vitamina D o le patate arricchite con selenio).

La maggior parte dei nutraceutici deriva principalmente da frutta e verdura, ma anche da altri alimenti e da fonti microbiche. Esempi di nutraceutici sono i probiotici, le proteine della soia, gli antiossidanti, gli acidi grassi polinsaturi (omega-3, omega-6), le vitamine, i polifenoli, i fitosteroli e i complessi enzimatici.

Come accennato, queste sostanze possono essere assunte tramite i cibi originari, alimenti arricchiti, o attraverso gli integratori.

I 6 benefici della dieta nutraceutica

L’assunzione di alimenti o integratori nutraceutici aiuta a migliorare la salute generale dell’organismo e contribuisce a:

  1. rafforzare il sistema immunitario;
  2. regolarizzare le funzioni gastro-intestinali;
  3. supportare il bisogno di energia;
  4. ridurre i rischi di insorgenza di patologie cardiovascolari o degenerative;
  5. ritardare il processo di invecchiamento;
  6. prevenire le malattie croniche.

Ovviamente, per ottenere il massimo dei risultati, il consumo di nutraceutici, sia tramite alimenti che tramite integratori, deve essere associato ad un equilibrato regime alimentare, uno stile di vita sano e una regolare attività fisica.

Nutraceutica e salute: dove trovare i migliori integratori naturali?

Ora che conosci la nutraceutica e il significato di questo termine, se sei in cerca di ottimi integratori, 100% naturali, senza glutine e vegani, sappi che puoi affidarti alla professionalità, alla passione e alla competenza di Dr. Ritelì.

Se, ad esempio, soffri di disturbi intestinali, puoi provare l’integratore Transirit, ottimo per regolarizzare il tuo transito intestinale e ridurre l’assorbimento in regimi ipocalorici.

Se, invece, in vista delle stagioni più fredde, vuoi rinforzare le tue difese immunitarie e prendere in contropiede raffreddore, mal di gola e malanni stagionali, ti consigliamo di assumere l’integratore Immunirit che contribuisce a combattere virus, funghi e batteri.

Ti senti stanco e privo di energie? Allora  Roburit in capsule fa al caso tuo! Si tratta di un integratore a base di Mate, Guaranà e Ginseng, in grado di contrastare la stanchezza fisica e mentale e di stimolare il metabolismo.

Ma non è tutto: se navighi nel nostro shop online scoprirai tutti i nostri prodotti per ritrovare benessere, forma fisica e ricaricarti di energia.

Se hai dei dubbi, contattaci e saremo lieti di darti tutte le informazioni di cui hai bisogno e di aiutarti a scegliere gli integratori perfetti per te.

Leggi di più...
integratori-fitoterapici

Integratori fitoterapici: cosa sono e perché assumerli in menopausa

Vampate e insonnia? Ecco come vivere la menopausa con serenità grazie agli integratori fitoterapici

La menopausa è un evento del tutto fisiologico e naturale che segna la vita di ogni donna.

Sebbene sia caratterizzata da enormi cambiamenti fisici e psicologici, spesso difficili da accettare, la menopausa è una fase che, se affrontata nel modo corretto e con l’apporto dei giusti integratori fitoterapici, può essere vissuta con serenità e naturalezza, riuscendo ad arginare molti di quei fastidiosi disturbi in maniera naturale e senza compromettere la qualità della vita.

Vediamo allora meglio quali sono i sintomi della menopausa e come contrastarli grazie all’uso degli integratori.

Quali sono i sintomi della menopausa?

La menopausa è quel periodo della vita di una donna in cui si verifica l’interruzione definitiva del ciclo mestruale e, quindi, del periodo fertile. Questa sopraggiunge normalmente tra i 45 anni e i 55 anni, ma non sono rare menopause precoci e tardive.

In generale, si tratta di una fase di transizione molto delicata, in quanto le ovaie cessano di produrre follicoli ed estrogeni, innescando nell’organismo tutta una serie di cambiamenti e disturbi, sia sul piano fisico che su quello psicologico ed emotivo, alle volte di difficile gestione.

Ecco quali sono i principali sintomi della menopausa:

  • ridotta protezione dei vasi sanguigni e del cuore, con il correlato aumento del rischio cardiovascolare;
  • vampate di calore e sudorazione notturna;
  • disturbi del sonno;
  • palpitazioni e tachicardia;
  • alterazioni dell’umore, nervosismo e depressione;
  • mal di testa;
  • affaticamento;
  • perdita di tono di pelle e muscoli;
  • secchezza vaginale e calo del desiderio sessuale;
  • osteoporosi;
  • aumento della ritenzione idrica;
  • rallentamento del metabolismo con un aumento del peso e una diversa distribuzione del grasso corporeo (soprattutto sulla pancia).

Fortunatamente, arginare e tenere sotto controllo molti di questi sgraditi sintomi è possibile, anche grazie alla fitoterapia ed ai suoi molteplici rimedi totalmente naturali. Scopriamo come.

Integratori fitoterapici per la menopausa: cosa sono e i loro benefici

La fitoterapia (dal greco phytón=pianta e therapéia=cura) è una branca della farmacoterapia, la quale si occupa di prevenire e trattare diversi disturbi e malattie mediante l’uso di medicinali e preparati derivanti solo ed esclusivamente dalle piante.

Negli integratori fitoterapici, i principi attivi estratti dalle piante non vengono diluiti, ma trasformati tramite processi meccanici, standardizzati e sicuri, che ne mantengono inalterate le proprietà terapeutiche.

I benefici della fitoterapia sul nostro corpo sono moltissimi, sia fisici che psichici.

Ecco le principali funzioni che la fitoterapia svolge sul nostro organismo:

  • ha un’azione antitossica e antinfiammatoria per dolori di varia natura (mal di testa, dolori muscolari, articolari e mestruali);
  • regola e normalizza le funzioni intestinali;
  • stabilizza i livelli ormonali;
  • contrasta l’insonnia e i disturbi del sonno;
  • esercita una azione positiva sull’attività del sistema nervoso, mitigando ansia e irritabilità;
  • aumenta le difese immunitarie;
  • riattiva il metabolismo e facilita il controllo e la perdita del peso corporeo.

Dove trovare i migliori fitoterapici e integratori alimentari per la menopausa?

Se sei in cerca dei migliori integratori fitoterapici per la menopausa, in grado di contrastare i suoi effetti, scegli l’esperienza e la professionalità di Dr. Ritelì.

I nostri prodotti, tutti formulati con estrema cura, totalmente naturali, vegani e gluten free, sono l’ideale per contrastare i fastidiosi sintomi della menopausa.

Se ad esempio riposi male e soffri  disturbi del sonno, prova i nostri integratori per il sonno Sedarit e Sonnorit; il primo è l’ideale non solo per riposare meglio, ma anche in caso di ansia, tensione e irritabilità. Sonnorit, invece, è perfetto per coloro che soffrono di insonnia, sonno agitato o non ristoratore e che si svegliano stanchi anche dopo le giuste ore di sonno.

Se invece soffri di stress, ansia e fame nervosa, l’integratore Umorit ti aiuterà a stabilizzare il tuo umore, favorirà il sonno e il rilassamento, ti aiuterà a ritrovare il benessere mentale e a controllare il senso di fame. 

Sempre sul nostro shop online potrai trovare l’integratore Energirit adatto a fornire energia e tono senza creare eccitazione, perché privo di estratti vegetali contenenti caffeina.

Per un corretto e regolare transito intestinale prova invece l’integratore Transirit, mentre se il tuo problema sono i chili di troppo e desideri ritrovare la linea senza stress e grandi rinunce, scopri tutta la gamma dei nostri prodotti per il controllo del peso.

Se hai necessità di altre informazioni sui nostri integratori fitoterapici contattaci e saremo felici di offrirti una consulenza personalizzata e ad aiutarti a scegliere i prodotti più adatti alle tue esigenze.

Leggi di più...
quando-prendere-vitamina-c

Quando prendere la vitamina C e quanta assumerne per ottenere benefici?

Ricaricati di energia! Ecco quando prendere la vitamina C e quali sono le dosi consigliate

Ogni tanto è assolutamente normale sentirsi stanchi e deboli, soprattutto dopo un periodo particolarmente stressante per mente e corpo.

Nel caso in cui spossatezza, mancanza di energie e affaticamento muscolare si prolunghi nel tempo, è invece possibile che tu abbia bisogno di aumentare l’apporto di vitamina C, un efficace alleato per ritrovare forza e vitalità.

Vediamo allora più nel dettaglio quando prendere la vitamina C, come assumerla, quali sono i suoi benefici e quali sono i migliori integratori in commercio per assicurarti la giusta dose quotidiana di questa indispensabile vitamina.

Cos’è e quali sono i benefici della vitamina C

La vitamina C, o acido ascorbico, appartiene al gruppo delle vitamine idrosolubili, quelle cioè che si sciolgono in acqua e che, a differenza delle liposolubili, non vengono immagazzinate nel corpo.

Inoltre, il nostro corpo non è in grado di sintetizzare autonomamente la vitamina C, per questo, un apporto quotidiano di questa vitamina tramite l’assunzione di cibo o integratori specifici, è fondamentale.

Ecco quali sono i principali benefici della vitamina C:

  • contribuisce a migliorare il sistema immunitario e il suo regolare funzionamento;
  • sorregge il corretto funzionamento del sistema nervoso, riducendo fenomeni di stanchezza e di affaticamento;
  • accelera il decorso di raffreddori e malanni stagionali;
  • è un forte antiossidante e contrasta l’azione dei radicali liberi rallentando l’invecchiamento cellulare;
  • migliora la circolazione sanguigna e ha un’azione riparatrice dei capillari;
  • consente di mantenere la salute di denti e gengive;
  • facilita l’assorbimento del ferro contrastando l’anemia;
  • migliora la salute degli occhi e previene alcune malattie come la cataratta;
  • partecipa alla formazione, crescita e riparazione del tessuto osseo e connettivo;
  • concorre a mantenere sana la pelle e aiuta la cicatrizzazione delle ferite;
  • partecipa a molte reazioni metaboliche e alla biosintesi di amminoacidi, proteine, ormoni, collagene, carnitina e di alcuni neurotrasmettitori;
  • aiuta l’organismo a prevenire il rischio di tumori, inibendo la sintesi di sostanze cancerogene.

Quando prendere la vitamina C?

Come abbiamo accennato, è consigliabile assumere la vitamina C quando ci si sente particolarmente affaticati, ma anche in via precauzionale.

Ma quanta vitamina C assumere al giorno?

Il fabbisogno giornaliero di vitamina C è di circa 100 mg per gli uomini, circa 80 mg per le donne (quota da aumentarsi in caso di gravidanza).

Nello specifico, la Società Italiana di Nutrizione (SINU) raccomanda la seguente quantità giornaliera di vitamina C:

  • 1-3 anni: 35 mg
  • 4-6 anni: 45 mg
  • 7-10 anni: 60 mg
  • 11-14 anni: maschi 90 mg; femmine 80 mg
  • 15 e più: maschi 105 mg; femmine 85 mg
  • gravidanza: 100 mg
  • allattamento: 130 mg

Assumere la giusta quantità di vitamina C è importante poiché una suacarenza comporta stanchezza, affaticamento, dolori articolari, sanguinamenti gengivali, tendenza emorragica, scarsa capacità di contrastare le infezioni, ridotta cicatrizzazione dei tagli, fragilità strutturale e disturbi dell’umore. Nei casi più gravi, tale deficit può causare persino lo scorbuto.

Bisogna stare attenti anche a non eccedere, perché un’assunzione esagerata di vitamina C può generare problemi ai reni, con formazione di calcoli, o può portare a sintomi come mal di testa, bruciori di stomaco, vomito, diarrea, gastrite e crampi addominali, ma anche debolezza, vertigini e vampate improvvise di calore.

Frutta, ortaggi e verdure: ecco quali sono i cibi più ricchi di vitamina C!

La vitamina C è presente in un'ampia varietà di frutta e verdura come: peperoni, kiwi, agrumi, fragole, pomodori, ribes nero, more, lamponi, mirtilli, prezzemolo, papaya, melone, mango, ananas, uva, broccoli, cavoli, cavoletti di Bruxelles, spinaci, cime di rapa, rucola, patate e zucca.

Quanto più questi cibi sono freschi, tanto più sono ricchi di vitamina C; per questo, quando non è possibile consumarli crudi, è meglio prediligere una cottura a vapore rispetto alla bollitura, così che le sostanze nutritive non vengono eliminate insieme all’acqua di cottura.

La vitamina C contenuta negli alimenti si deteriora rapidamente anche con l'ossidazione, per questo il consiglio è di non lasciare questi cibi esposti all'aria e alla luce troppo a lungo.

In alcuni casi, come in gravidanza, allattamento o in presenza di una dieta errata, frutta e verdure non bastano per soddisfare il fabbisogno giornaliero di vitamina C. Per questa ragione potrebbe essere molto utile ricorrere a degli integratori appositamente formulati: ma come orientarsi un mare di scelte? Ecco qualche consiglio utile.

Dove trovare i migliori integratori di vitamina C

Ora che sai quanta vitamina C assumere al giorno, se sei in cerca di un eccellente integratore di vitamina C, affidati all’esperienza dei professionisti di Dr. Ritelì, da anni esperti e appassionati di fitoterapia ed arte galenica.

Ad esempio, puoi provare il nostro integratore di Vitamina C in polvere, totalmente naturale, gluten free, senza lattosio e adatto ai vegani. La sua formulazione priva di sapore ne permette un uso molto versatile: si può sciogliere in acqua, in un succo di frutta, nel latte, nella minestra o in altri alimenti, così da rendere più facile la somministrazione anche ai bambini.

Sempre sul nostro store online troverai un’ampia gamma di prodotti appositamente formulati per garantire il benessere del tuo organismo, come depurativi, drenanti, energetici, ma anche integratori per intestino e vie urinarie, fino a quelli ideali per ritrovare il tuo peso forma senza stress e rinunce.

Contattaci per avere altre informazioni sui nostri prodotti: il nostro staff di professionisti è sempre a tua disposizione per aiutarti a capire quando prendere la vitamina C e offrirti una consulenza personalizzata.

Leggi di più...
dieta-proteine-vegetali

Dieta delle proteine vegetali: 5 alimenti che non possono mancare

Dai cereali agli ortaggi: ecco quali cibi introdurre in una dieta di proteine vegetali

Ti sei mai chiesto cosa si intende per dieta proteica? Se ne sente parlare sempre di più nell’ambito dei regimi alimentari e, i motivi che hanno portato alla ribalta questo concetto sono la capacità dei cibi proteici di aumentare il senso di sazietà e, soprattutto, il ruolo fondamentale che le proteine svolgono nello sviluppo della massa muscolare.

Ma la vera novità degli ultimi anni è che, sempre più persone, tra cui anche molti sportivi, scelgono di ricorrere a una dieta di proteine vegetali, anziché di origine animale.

Vediamo, quindi, quali sono le funzioni svolte dalle proteine e scopriamo alcuni degli alimenti vegetali a maggior apporto proteico da inserire nella tua alimentazione!

Perché le proteine sono importanti per il nostro organismo?

Le proteine non sono tutte uguali, ne esistono di molti tipi che si differenziano nella loro sequenza di amminoacidi (le unità strutturali che le compongono) Tutte, però, sono di vitale sostengono nelle nostre attività quotidiane, fisiche e intellettuali. Ecco perché:

  • controllano e accelerano le reazioni cellulari;
  • stimolano il metabolismo;
  • forniscono energia (mediamente un grammo di proteine ​​fornisce 4 kcal di energia);
  • intervengono nelle funzioni di sintesi, come la replicazione del DNA;
  • forniscono gli aminoacidi essenziali per la crescita ed il mantenimento di cellule e tessuti;
  • garantiscono il corretto funzionamento del sistema immunitario, identificando e distruggendo gli agenti patogeni;
  • sono coinvolte nella produzione di numerosi ormoni;
  • ricevono e trasmettono i segnali cellulari;
  • legano e trasportano importanti molecole nel nostro corpo, come l’emoglobina;
  • regolano il passaggio di sostanze attraverso le membrane cellulari;

Rispetto ai vantaggi sul controllo del peso, le proteine non solo hanno meno calorie dei carboidrati, ma saziano più a lungo. Inoltre, l'elaborazione delle proteine nell'organismo è più lenta, per questo vengono bruciate più calorie durante la digestione.

Inoltre, alcuni studi sulle proteine vegetali hanno evidenziato come queste giochino un ruolo importante nella riduzione dei livelli di colesterolo, oltre a non gravare su reni e fegato.

Dieta delle proteine vegetali: 5 alimenti da includere nella tua alimentazione

Se desideri intraprendere una dieta delle proteine vegetali il nostro primo consiglio è quello di consultare il tuo medico o un esperto, poiché il corretto apporto proteico è sì importante, ma sia un eccesso che una carenza di proteine potrebbero comportare dei danni al tuo organismo.

Intanto, ecco 5 alimenti vegetali ricchi di proteine da inserire nella tua dieta:

  1. ortaggi e verdure: un chilo di ortaggi e verdure al giorno consente di assumere circa 30 grammi di proteine, oltre ad avere pochissime calorie e un alto potere saziante. Quelli con un maggiore apporto di proteine vegetali sono spinaci, cavoli, broccoli, carciofi, peperoni, asparagi, patate e quinoa;
  2. cereali: avena, grano saraceno, farro, orzo e segale oltre a essere alimenti molto amati e sempre più consumati, sono anche ricchi di proteine. Il germe di frumento, ad esempio, apporta ben 28 grammi di proteine per 100 grammi di prodotto, mentre il grano saraceno circa 13 grammi;
  3. legumi: fagioli, ceci, fave, lenticchie e piselli sono ottime fonti di proteine e alcuni di loro contengono oltre 20 grammi di proteine per 100 grammi di prodotto. Da non sottovalutare anche i lupini, che in 100 grammi contengono quasi 17 grammi di proteine;
  4. soia: pur appartenendo alla famiglia dei legumi, la soia merita una menzione a parte. Infatti, per il suo alto contenuto di proteine, è tra gli alimenti più consumati anche da chi sceglie di seguire un’alimentazione vegana. Questo perché 100 grammi di soia secca o di farina di soia contengono quasi 37 grammi di proteine, mentre, i suoi derivati come tofu e tempeh ne contengono, rispettivamente 10 e 20 circa;
  5. frutta secca: mandorle, noci, pinoli, arachidi, pistacchi, anacardi e nocciole, oltre a essere ottimi snack, contengono moltissime proteine. Ad esempio, 100 grammi di mandorle o di noci sgusciate possono contenere fino a 20 grammi di proteine. Trattandosi di un alimento abbastanza calorico, però, è importante non esagerare.

Dove trovare i migliori integratori di proteine vegetali?

Ti incuriosisce la possibilità di intraprendere una dieta proteica? Se, per iniziare, sei alla ricerca di integratori di proteine vegetali, accuratamente formulati, totalmente naturali, vegani e senza glutine, la scelta migliore è quella di affidarti alla professionalità di Dr. Ritelì.

Sul nostro catalogo online, puoi trovare il Sirt Shake una miscela di proteine, vitamine e minerali in perfetto equilibrio per offrire una gustosa bevanda rinforzante e nutriente, arricchita inoltre con un'alta concentrazione di un alimento Sirt capace di favorire l'attivazione del metabolismo.

Uno o due misurini sciolti nel latte freddo o caldo per una gustosa tazza energizzante al gusto di cacao, fragola, caffè o cocco con scaglie di cioccolato. Sciolto nel latte intero e messo in freezer in apposite formelle, sarà un sorprendente gelato Sirt alle proteine per una merenda sana, gustosa e corroborante.

Sempre sul nostro shop potrai trovare l’integratore Proteinrit, un formulato ricco di proteine, con ispagul e griffonia, utile per il benessere di muscoli e ossa: la sua formulazione consente di berlo diluito con latte o acqua o di utilizzarlo per la preparazione di un goloso budino.

Per avere altre informazioni sulla dieta delle proteine vegetali o su tutti i nostri prodotti, contattaci: saremo felici di rispondere a ogni tua domanda o di offrirti una consulenza specializzata.

Leggi di più...
controllo-del-peso

Controllo del peso: perché il succo verde Sirt può aiutarti

Come recuperare il controllo del peso riducendo i chili e aumentando il buonumore

Ci sono momenti in cui ognuno di noi tende aumentare un po' di peso e a ritrovarsi qualche chiletto in più qua e là. Magari dopo le vacanze o in una fase particolare della propria vita come la menopausa, oppure in periodi in cui si è più nervosi o, al contrario, si è più sereni e ci si lascia andare un po' di più.

Qualunque sia il motivo, non c’è nulla da temere: riprendere il controllo del peso e ritrovare la forma senza grandi rinunce si può, basta saper scegliere il regime alimentare giusto.

Ecco, allora, alcuni consigli su come dimagrire senza perdere il buonumore, grazie alla dieta Sirt e al succo verde Sirt.

Cos'è la Dieta Sirt e perché funziona?

Forse non lo sai, ma esiste un piano alimentare in grado di riattivare il metabolismo in modo rapido, efficace e senza stress: stiamo parlando della dieta Sirt, famosa per aver permesso a tante persone, tra cui anche volti noti dello star system, di perdere peso, ottenendo risultati straordinari senza pagare in termini di fame, irritabilità, stanchezza e perdita di massa muscolare.

Alla base della dieta Sirt, che consiste in un piano alimentare in due fasi, c’è il consumo di determinati alimenti la cui caratteristica principale è quella di attivare le sirtuine, proteine ad attività enzimatica che, oltre a mediare molti processi come quelli legati all’invecchiamento, alla secrezione della insulina, alla riparazione del DNA cellulare e alla resistenza allo stress, sono capaci di stimolare il metabolismo e far perdere peso senza andare a intaccare la massa magra.

Cibi Sirt: i perfetti alleati per il controllo del peso

Come dicevamo, esistono determinati cibi che, se consumati in maniera regolare e ben abbinati, attivano le proteine sirtuine (che solitamente si attivano in regime di digiuno), che a loro volta accelerano il metabolismo. Ma quali sono gli alimenti Sirt da assumere per il controllo del peso?

Ecco i 20 più famosi per la loro efficacia:

  1. vino rosso
  2. cavolo riccio
  3. fragole
  4. cipolle
  5. soia
  6. prezzemolo
  7. olio extravergine d’oliva
  8. cioccolato fondente (minimo 85% di cacao)
  9. tè verde matcha
  10. grano saraceno
  11. curcuma
  12. noci
  13. rucola
  14. peperoncino thailandese
  15. levistico
  16. datteri
  17. radicchio rosso
  18. mirtilli
  19. capperi
  20. caffè

Questi cibi Sirt, tutti di origine vegetale, oltre a essere eccellenti alleati nel controllo del peso, sono ricchi di flavonoidi, antiossidanti e antinfiammatori, che contribuiscono al benessere generale del nostro organismo.

Torna in forma senza stress con il succo verde Sirt di Dr. Ritelì

Se vuoi rendere ancor più fruttuoso il tuo percorso verso il peso forma, puoi sfruttare anche l’efficacia del Succo verde Sirt, un potente concentrato dei migliori cibi Sirt. Noi di Dr. Ritelì abbiamo formulato il succo verde Sirt, una bevanda di elementi vegetali, totalmente naturale, vegana e senza glutine.

Il nostro succo fitoterapico Sirt, inserito in un regime alimentare come la dieta Sirt, è un validissimo aiuto in un percorso di controllo del peso, perché fornisce un supporto di nutrienti in grado di attivare le sirtuine, stimolando il metabolismo anche a riposo e riuscendo così a far perdere i chili di troppo e a mantenere alto il livello di benessere psico-fisico.

Il Succo verde Sirt contiene: 

  • cavolo riccio, che facilita la depurazione e i processi digestivi;
  • prezzemolo, che facilita l’eliminazione dei gas intestinali e il drenaggio dei liquidi corporei; 
  • sedano verde, che aiuta il drenaggio, regola la motilità gastrointestinale e favorisce il metabolismo;
  • mela verde, che aiuta la regolarità del transito intestinale e limita l’assorbimento dei nutrienti;
  • limone, che facilita la funzione digestiva, regola la motilità intestinale e favorisce l’eliminazione del gas;
  • tè verde matcha che favorisce il drenaggio dei liquidi, l’equilibrio del peso corporeo e la normale funzionalità intestinale;
  • zenzero, che facilita la digestione e in transito intestinale.

E non è tutto: il Succo verde Sirt, oltre ad accelerare il metabolismo e a favorire la riduzione della massa grassa e la crescita della massa muscolare, genera un miglioramento del tono dell’umore, un aumento di energia e rallenta i processi ossidativi legati all’invecchiamento cellulare.

Sul nostro sito, nella sezione dedicata, troverai anche molti altri integratori per la dieta Sirt, in formulazioni comode e pratiche che ti permetteranno di seguire con regolarità questo regime alimentare ovunque tu sia.

Se hai bisogno di altre informazioni sul nostro Succo verde Sirt o su tutta la nostra gamma di prodotti, contattaci ei nostri esperti saranno felici di aiutarti a scegliere i prodotti più adatti alle tue esigenze.

Leggi di più...
cacao-amaro-fa-dimagrire

Il cacao amaro fa dimagrire? Ecco come e in quali casi

Buono, goloso e amico della linea: ecco perché e quale cacao fa dimagrire

Gustoso, profumato, irresistibile e dalle tante proprietà benefiche: è il cacao, uno degli alimenti più amati e in assoluto! Ma ti sei mai chiesto perché il cacao riscuota tanto successo?

La risposta è semplice: un consumo moderato e quotidiano di cacao amaro o di cioccolato fondente, non solo aumenta il buonumore, ma apporta al nostro organismo innumerevoli benefici, in quanto è efficace nel contrastare molti disturbi ed è un eccellente alleato per perdere peso.

Sì, hai letto bene! Il cacao amaro fa dimagrire, ma deve essere rigorosamente amaro. Infatti, questa delizia, consumata nelle giuste quantità e inserita in un piano alimentare bilanciato, come quello della dieta Sirt, accelera il metabolismo.

Vediamo, quindi, quali sono i benefici del cacao amaro e come consumarlo nella maniera corretta.

Gli 8 benefici del cacao che non conosci

Il cacao amaro è un alimento davvero straordinario. Non è un caso che, Maya e Aztechi, lo considerassero il cibo degli dei, cosa che colpì talmente tanto Cristoforo Colombo, al punto che decise di portarlo in Europa.

Ma quali sono i benefici derivanti dall’assunzione di cacao amaro o di cioccolato fondente (minimo al 70%)?

Eccone alcuni:

  • è ricco di magnesio, fondamentale per il benessere fisico e del sistema nervoso e coadiuvante nel ridurre i dolori mestruali;
  • contiene vitamine del gruppo B, vitamina k, sali minerali e fibre, essenziali per il benessere del nostro organismo;
  • migliora l’umore perché stimola la produzione di serotonina, detta anche “ormone della felicità”,
  • aiuta ad abbassare i livelli di colesterolo cattivo grazie ai polifenoli;
  • migliore la pressione arteriosa;
  • contrasta la produzione di radicali liberi grazie agli antiossidanti;
  • rallenta l’assorbimento di glucosio nel sangue;
  • aiuta a perdere peso perché è in grado di attivare le sirtuine, un gruppo di 7 proteine in grado di accelerare il metabolismo e facilitare il dimagrimento.

Proprio in virtù di quest’ultima azione, il cioccolato fondente all’85% è stato incluso nell’elenco dei 20 cibi Sirt più efficaci, alimenti alla base della dieta Sirt, un regime alimentare che non si focalizza sui cibi da eliminare, ma su quelli da introdurre nella propria alimentazione.

Vediamo meglio, quindi, cosa sono le sirtuine e qual è il meccanismo alla base del cacao amaro e degli altri cibi Sirt.

Come attivare le sirtuine tramite i cibi Sirt: ecco come il cacao fa dimagrire

Come già accennato, i cibi Sirt e dieta Sirt prendono il loro nome dalle sirtuine, proteine enzimatiche che, una volta attivate, sono in grado di far ripartire il metabolismo e far perdere peso senza grandi rinunce e mantenendo alto il buonumore.

Solitamente, le sirtuine si attivano durante il digiuno, quando il nostro organismo, in regime ipocalorico, brucia il grasso in eccesso per produrre energia. La particolarità della dieta Sirt, invece, è proprio quella di sfruttare la capacità di alcuni cibi (i cibi Sirt) di riuscire ad attivare le sirtuine anche senza digiunare.

Questi straordinari alimenti sono tutti di origine vegetale, ricchi di flavonodi e antiossidanti e, se ben associati a fonti proteiche, sono in grado di farti perdere peso in poco tempo e in maniera duratura, senza alcun tipo di stress e senza soffrire la fame.

Ma come rendere ancor più efficace la dieta Sirt e come fare per riuscire a seguirla scrupolosamente anche in viaggio?

Scopri gli integratori naturali al cacao del Dr. Ritelì!

Per perdere peso, mantenendo alto il tuo umore e senza rinunciare a qualcosa di goloso, scegli i prodotti del Dr.Ritelì: prova, ad esempio, il nostro Sirt Shake Cacao extra dark, un delizioso sostituto del pasto dall’elevata concentrazione di cacao, allo squisito gusto di cioccolato fondente, in grado di fornirti un pasto completo in pochi minuti e in qualunque posto tu sia; lo trovi anche al gusto Cocco Ciocco o nella doppia confezione, cacao e caffè o cacao e fragola.

Per un’azione più completa, scegli il Duo Dolce Gusto che, oltre al Sirt Shake Cacao extra dark, include l’integratore Proteinrit, un formulato ricco di proteine vegetali, a basso apporto calorico, che contribuisce al mantenimento della massa muscolare e alla regolazione del senso di fame.

Sul nostro shop online troverai anche molti alti prodotti perfetti per iniziare o proseguire la tua dieta Sirt, come il fantastico succo verde fitoterapico Sirt, nella confezione singola o da tre, creato a partire dai più potenti cibi Sirt (cavolo riccio, prezzemolo, sedano verde, mela verde, succo di limone, tè verde matcha e zenzero) che ti aiuterà a perdere peso e a riattivare il tuo metabolismo anche a riposo.

Per avere altre informazioni sul perché il cacao amaro fa dimagrire o per sapere di più sui nostri integratori, contattaci e saremo lieti di offrirti la nostra consulenza per aiutarti a scegliere i prodotti adatti a te.

Leggi di più...
fitoterapia-e-omeopatia

Fitoterapia e omeopatia: qual è la differenza?

Curare con i contrari o con i simili? Ecco quali sono le differenze tra fitoterapia e omeopatia

A tutti noi è capitato di ammalarci o di soffrire di qualche piccolo disturbo che destabilizza il nostro benessere; la reazione più comune, in questi casi, è cercare rimedi rapidi ed efficaci che ci facciano stare meglio. Ma la medicina tradizionale non è l’unica via percorribile: esistono infatti delle alternative da prendere in considerazione, come la fitoterapia o l’omeopatia

Per farlo, però, è fondamentale avere le idee chiare, poiché sono ancora tante le persone a non conoscere la differenza tra omeopatia e fitoterapia, o che pensano siano la stessa cosa.

Facciamo quindi un po’ di chiarezza.

Qual è la differenza tra omeopatia e fitoterapia?

Avere le giuste informazioni su quali siano le cure a nostra disposizione è fondamentale per orientarci meglio e scegliere, con l’aiuto del nostro medico o di uno specialista, quelle più adatte a noi.

Vediamo, quindi, qual è la differenza tra omeopatia e fitoterapia e quali sono i principali benefici di quest’ultima.

  • Omeopatia

l'Omeopatia (dal greco homoios = simile e pathos = malattia) si basa sul concetto “Similia Similibus Curentur” (si curino i simili con i simili), secondo cui per curare un individuo ammalato bisogna provocare in lui una malattia simile a quella che egli sta avendo.

L’omeopatia, quindi, consiste nel curare una patologia attraverso l’assunzione di dosi infinitesimali di principi che, in dosi maggiori, causerebbero l’insorgenza di tale patologia in un individuo sano.

Secondo il Ministero della Salute “si definisce medicinale omeopatico ogni medicinale ottenuto a partire da sostanze denominate materiali di partenza per preparazioni omeopatiche o ceppi omeopatici, secondo un processo di produzione omeopatico descritto dalla farmacopea europea".

Queste sostanze di partenza, usate singolarmente o in sinergia, ma sempre in dosi bassissime, non sono solo di origine vegetale, ma anche animale, chimica, biologica e minerale e, alcune di esse, sono altamente nocive nella loro forma originaria.

L’uso di tali sostanze è reso possibile dal fatto che la quantità utilizzata non solo è minima, ma è sottoposta a processi di diluizione e dinamizzazione che ne annullano la tossicità.

  • Fitoterapia

La Fitoterapia (dal greco phytón=pianta e therapéia=cura) è quella pratica terapeutica millenaria, che comporta l’utilizzo di medicinali derivanti solo ed esclusivamente dalle piante, per prevenire e trattare disturbi e malattie.

La fitoterapia è una branca della farmacoterapia che, in sintonia con la medicina tradizionale, si fonda sul concetto “Contraria Contrariis Curentur” (si curino i contrari con i contrari), e su quello di “allopatia” (dal greco allos = contrario e pathos = malattia): il medicinale deve opporsi ai sintomi della malattia, fornendo un’azione antagonista per contrastarne gli effetti.

I medicinali fitoterapici sono tutti quei medicinali il cui principio attivo è una sostanza vegetale. Questi principi attivi estratti dalle piante sono presenti in dosi ponderali e non vengono diluiti, ma sottoposti a processi meccanici (come frantumazione, triturazione, polverizzazione, spremitura) ed estrattivi (estrazione alcolica, acquosa, con solventi), in grado di mantenerne inalterate le proprietà terapeutiche.

Perché affidarsi alla fitoterapia e quali sono i benefici sul nostro organismo?

I benefici della fitoterapia sul nostro corpo sono innumerevoli, sia sotto l’aspetto fisico che psichico. Tra questi troviamo:

  • Azione antinfiammatoria per dolori di varia natura (mal di testa, dolori muscolari e mestruali).
  • Stabilizzazione dei livelli ormonali.
  • Regolazione delle funzioni intestinali.
  • Azione positiva sull’attività del sistema nervoso, su ansia e irritabilità.
  • Aumento delle difese immunitarie.
  • Contrasto dei disturbi del sonno.
  • Riattivazione del metabolismo e controllo del peso corporeo.

Ma dove è possibile trovare i migliori prodotti fitoterapici per il benessere generale del tuo organismo e per la salute dei tuoi cari?

Scopri tutta la gamma dei prodotti fitoterapici del Dr.Ritelì

Per trovare integratori affidabili, efficaci e 100%naturali la scelta migliore è affidarti alla professionalità e all’esperienza del Dr. Ritelì.

Sul nostro shop online troverai decine di prodotti scrupolosamente formulati e creati per la cura ed il benessere di corpo e mente.

L’integratore Immunirit, per esempio, è appositamente creato per aumentare le difese immunitarie e combattere l’attacco di germi, virus, batteri e funghi.

Se invece, ti senti un po’ stanco ed hai bisogno di fare scorta di energia, l’integratore Energirit è la soluzione perfetta per te: gli estratti di Rodiola ti aiuteranno a contrastare la stanchezza fisica e mentale e favorire il normale tono dell’umore.

Per problemi di intestino pigro e per accelerare il transito intestinale prova le capsule Transirit; se invece desideri perdere peso e tornare in equilibrio col tuo corpo, scegli il nostro pacchetto brucia grassi, contente Drenarit, Dimagrit più una confezione del nostro succo verde Sirt, un concentrato dei più potenti cibi Sirt.

Per avere altre informazioni sulle differenze tra fitoterapia e omeopatia o per ricevere una consulenza specializzata, contattaci e ti aiuteremo a scegliere i prodotti più adatti alle tue esigenze.

Leggi di più...
quali-sono-gli-alimenti-sirt

Quali sono gli alimenti Sirt e come assumerli

Tornare in forma con il cibo giusto e senza stress: ecco quali sono gli alimenti Sirt e come assumerli

Amare se stessi e prendersi cura del proprio benessere è il primo passo per essere felici e condurre una vita serena ed equilibrata: questo è risaputo.

Forse però non sai che, tra gli alleati migliori per mantenere in forma e in salute il nostro corpo, ci sono alcuni alimenti, detti cibi Sirt: infatti, se consumati nel modo corretto, sono in grado di far ripartire il metabolismo e facilitare la perdita di peso, senza dover sottoporsi a diete rigide e stressanti.

Scopriamo insieme quali sono gli alimenti Sirt, come funzionano e quale è il modo più efficace per assumerli.

Qual è il meccanismo alla base dei cibi Sirt?

I cibi Sirt prendono il loro nome dal piano alimentare di cui sono la base, ovvero la dieta Sirt, un regime dietetico in due fasi che, contrariamente a molte altri, non si focalizza sui cibi da eliminare, ma su quelli da introdurre nella propria alimentazione.

Il termine “Sirt” deriva dal gruppo di 7 proteine associate a questi alimenti: le sirtuine, molecole in grado di accelerare il metabolismo facilitando la riduzione della massa grassa, senza intaccare quella magra.

Le sirtuine, solitamente, si attivano in una condizione di digiuno, ovvero quando il nostro organismo, a causa delle scarsità di nutrienti, brucia il grasso in eccesso per produrre energia. La particolarità della dieta Sirt, invece, è proprio quella di sfruttare la capacità di alcuni cibi di attivare le sirtuine anche senza digiunare.

Ma quali sono questi cibi e come puoi introdurli nella tua dieta in modo facile ma efficace?

Alimenti Sirt: quali sono i 20 più efficaci

Abbiamo visto come agiscono questi incredibili alimenti, ora non ci resta che scoprire quali sono e quali benefici apportano.

Ecco l’elenco dei 20 alimenti Sirt più efficaci:

  1. vino rosso
  2. cavolo riccio
  3. fragole
  4. cipolle
  5. soia
  6. prezzemolo
  7. olio extravergine d’oliva
  8. cioccolato fondente (minimo 85% di cacao)
  9. tè verde matcha
  10. grano saraceno
  11. curcuma
  12. noci
  13. rucola
  14. peperoncino thailandese
  15. levistico
  16. datteri
  17. radicchio rosso
  18. mirtilli
  19. capperi
  20. caffè

Aumentare l’apporto giornalieri di questi cibi Sirt (tutti di origine vegetale), alternandoli durante la settimana e abbinandoli a fonti proteiche, non solo ti farà perdere peso, ma aumenterà notevolmente il tuo benessere e la salute generale del tuo organismo: questi cibi, infatti, sono ricchi di flavonodi, antiossidanti e antinfiammatori.

Vediamo allora come rendere ancora più efficace la dieta Sirt e riuscire a seguirla con costanza anche in vacanza o al lavoro.

Attiva le sirtuine e perdi peso con i prodotti del Dr. Ritelì!

Abbiamo appena visto gli alimenti Sirt quali sono e come agiscono in un processo di dimagrimento.

Se vuoi iniziare la dieta Sirt e sei alla ricerca di prodotti che possano aiutarti a portare avanti questo percorso, allora affidati all’esperienza e alla professionalità di Dr. Ritelì. Sul nostro store online troverai tanti prodotti 100% di origine naturale, gluten free, senza lattosio e in pratici formati, pensati e formulati per permetterti di seguire questo efficace piano alimentare ovunque tu vada, anche in vacanza.

Per iniziare, prova il nostro kit Accetta la sfida, un pacchetto di prodotti perfetti per iniziare la tua dieta Sirt in tanti gusti invitanti come cacao, fragola, caffè, tè matcha, ma anche cioccolato e cocco.

Scopri anche il fantastico succo verde fitoterapico Sirt, creato a partire dai più potenti cibi Sirt (cavolo riccio, prezzemolo, sedano verde, mela verde, succo di limone, tè verde matcha e zenzero) che ti aiuterà a perdere peso e a riattivare il tuo metabolismo anche a riposo.

Sempre sul nostro sito troverai l’integratore Proteinrit, un formulato ricco di proteine vegetali, che contribuiscono al mantenimento della massa muscolare e alla regolazione del senso di fame; diluito con latte scremato, diventa un ottimo dessert, goloso ma a bassissimo introito calorico.

Se hai bisogno di altre informazioni su quali sono gli alimenti Sirt da introdurre nella tua alimentazione per tornare in forma senza grossi sacrifici, contattaci e ti aiuteremo a scegliere i prodotti più adatti alle tue esigenze.

Leggi di più...
dimagrire-in-modo-sano

Dimagrire in modo sano si può: come comportarsi a tavola

In salute e in forma senza ansia e stress! Ecco come dimagrire in modo sano con la giusta alimentazione

Piacersi ed avere un buon rapporto con il proprio corpo è un traguardo a cui tutti noi puntiamo. A volte però l’età, uno stile di vita non corretto o problemi di salute ci mettono lo zampino, rendendo il percorso più complicato. C’è però una buona notizia: riattivare il metabolismo e ritrovare il proprio peso ideale è possibile ad ogni età, ed il primo passo per riuscirci è modificare la propria alimentazione, qualora fosse necessario.

Vediamo quindi come dimagrire in modo sano emantenere in salute corpo e mente, semplicemente scegliendo i giusti cibi e il regime alimentare più adatto alle tue esigenze.

Star bene dentro e fuori: perché tornare in forma è importante per il nostro organismo

Perdere i chili in eccesso non solo fa aumentare la fiducia in se stessi, perché si torna a piacersi e a sentirsi più belli, ma apporta innumerevoli benefici all’intero organismo.

Infatti, dimagrire non è solo una questione estetica, ma è importante per la nostra salute.

I chili di troppo,  oltre a essere spesso accompagnati da ritenzione e cellulite, gravano sulle articolazioni, possono causare problemi al sistema cardiovascolare e digestivo, influenzano negativamente la produzione di ormoni; inoltre, sono spesso causa di iperglicemia, colesterolo e trigliceridi alti e potrebbero diventare un fattore di rischio per malattie come diabete, osteoartrite, ipertensione e alcuni tipi di tumori.

Ecco perché, restare in forma è importante ad ogni età, ed il modo migliore per farlo è cambiare le cattive abitudini a tavola a favore di un regime alimentare equilibrato e corretto.

Quale alimentazione seguire per dimagrire in modo sano?

Adottare un piano alimentare corretto e ipocalorico, scegliendo gli alimenti giusti, è lo step più importante per riuscire a dimagrire in modo sano.

Ovviamente, la prima cosa da fare è consultarti con il tuo medico o con uno specialista, per definire il regime alimentare più adatto ai tuoi bisogni e, nello stesso tempo, iniziare un piano di allenamento mirato.

Intanto, ecco qualche utile suggerimento per dimagrire in modo sano:

  • preferisci gli alimenti integrali a quelli fatti con farine raffinate: pane, riso e pasta integrale vengono digeriti più lentamente rispetto alle varietà bianche, facendoti sentire sazio più a lungo; inoltre contengono fibre, ottime per una corretta attività intestinale;
  • per condire o cucinare, prediligi i grassi insaturi di origine vegetale come l’olio EVO, a quelli saturi di origine animale, come burro e strutto;
  • elimina o riduci al minimo il consumo di formaggi, salumi e insaccati;
  • bevi almeno 2 litri di acqua al giorno:mantenere l’organismo idratato, con acqua e infusi, aiuta a eliminare le tossine e le sostanze di scarto, normalizza la temperatura corporea, agevola il trasporto dei nutrienti, aiuta la digestione e lubrifica le articolazioni;
  • elimina le bibite gassate e zuccherate e riduci al minimo il consumo di alcool;
  • prediligi frutta, legumi e verdure: sono tutti cibi che aumentano il senso di sazietà e sono ricchi di minerali, vitamine e fibre; per quanto riguarda la frutta, evita quella più calorica come uva, banane, fichi e cachi (oltre a quella candita e sciroppata);
  • riduci il consumo di sale, causa di ritenzione idrica e ipertensione, e sostituiscilo con erbe aromatiche e spezie;
  • evita i cibi industriali e processati: questi cibi contengono alti livelli di sale, zuccheri e grassi;
  • mastica più a lungo: masticare di più aumenta il senso di sazietà e favorisce la digestione;
  • inserisci nella tua alimentazione quotidiana cibi in grado di attivare le sirtuine, proteine capaci di accelerare il metabolismo, aumentare la massa muscolare e far perdere peso in modo sano.  Questi cibi, alla base della dieta Sirt, sono: cavolo riccio, fragole, cipolle, soia, cioccolato fondente (minimo 85%), olio extravergine d’oliva, tè matcha, vino rosso prezzemolo grano saraceno, curcuma, noci, rucola, peperoncino thailandese, levistico, datteri, radicchio, mirtilli, capperi e caffè.

Come perdere peso con l’aiuto dei prodotti Dr. Ritelì

Abbiamo appena visto alcune utili indicazioni su come perdere peso curando la tua alimentazione. Per rendere più efficace il tuo percorso verso il dimagrimento, puoi provare i prodotti di Dr. Ritelì, tutti 100% naturali, senza lattosio e senza glutine.

Ad esempio, puoi provare le capsule di Lineasnellarit, un integratore naturale che, associato ad un regime alimentare ipocalorico, è in grado di accelerare il metabolismo e controllare il senso di fame.

Ottimo anche l’integratore Dimagrit con curcuma, cassia, matè e pepe nero, utile per migliorare la funzionalità epatica, perdere peso e contrastare la stanchezza fisica e mentale.

Se invece il tuo problema sono i liquidi in eccesso, l’integratore Drenarit potrebbe essere la soluzione perfetta per te: a base di betulla, tarassaco, pilosella e mirtillo, Drenarit è efficace nel combattere la ritenzione ed eliminare le tossine, favorendo la diuresi.

Per un’azione urto completa, invece, puoi scegliere il pacchetto brucia grassi, contenente Drenarit, Dimagrit più una confezione del nostro succo verde Sirt, un concentrato dei più potenti cibi Sirt in grado di fare ripartire il tuo metabolismo.

Se hai bisogno di ulteriori informazioni sui nostri prodotti per dimagrire in modo sano, contattaci e ti aiuteremo a scegliere i prodotti perfetti per te.

Leggi di più...